20 Red Lights

 

L’Italia offre diversi incentivi per lungometraggi, documentari e produzioni di serie TV. Le produzioni commerciali non sono ammissibili per tali incentivi.

 

TAX CREDIT INTERNO

Una casa di produzione italiana può ottenere fino al 40% dei costi ammissibili del budget totale come credito d’imposta per lungometraggi, documentari e produzioni di serie TV.

Il credito d’imposta non è automatico: non tutti i progetti possono accedervi, quindi è importante stabilire le possibilità con un consulente esperto prima di avviare tutto l’iter ministeriale. Il processo per ottenere il credito ministeriale è lungo, ma abbiamo tutte le competenze necessarie per gestirlo.

Le fasi di applicazione sono due: nella prima, una volta che il Ministero ha ricevuto la documentazione dalla casa di produzione italiana, determina se il progetto è ammissibile per il credito d’imposta; nella seconda determina il valore monetario riconoscibile al progetto. Terminata la seconda fase, la casa di produzione può iniziare a utilizzare il credito per pagare tutte le passività fiscali legate al progetto e quindi risparmiare sui costi di produzione.


Il nostro team può rispondere a domande specifiche sul funzionamento del credito di imposta italiano, tra cui: consulenza sulla possibilità di ottenere il credito analizzando il singolo progetto, tempi di lavorazione e tutti i costi necessari per adempiere ad entrambe le fasi.

 

TAX CREDIT ESTERNO

Per favorire gli investimenti nell’industria cinematografica, c’è anche un credito d’imposta del 20% per le imprese italiane esterne al settore, che può arrivare fino al 40% se il film ottiene un fondo anche dallo Stato. Questa possibilità specifica richiede che la compagnia cinematografica locale sia coinvolta nello sviluppo del progetto, prima è, meglio è.

L’ammissibilità per entrambi i crediti d’imposta è soggetta all’approvazione del Ministero per i Beni Culturali, MIC.

 

FUS – Fondo Unico per lo Spettacolo

Il governo fornisce finanziamenti diretti per i progetti che determina una priorità, a seguito di uno studio della sceneggiatura, e una valutazione di scrittori, attori, talenti italiani, interesse storico e culturale e altro ancora. Il finanziamento è sia per la fase di sviluppo che per la produzione del progetto e può essere richiesto dalle società di produzione che detengono diritti parziali del film.

Il processo di valutazione di solito richiede che un produttore che fa domanda per questo finanziamento si muova con almeno un anno di anticipo.

 

FONDI REGIONALI / FILM COMMISSION 

 

Ogni regione italiana pubblica ogni anno un fondo con budget specifico per film, documentari e serie tv.

I criteri che determinano i costi ammissibili e il tipo di assistenza variano da regione a regione e possono essere confermati o modificati ogni anno. È necessario avere la documentazione pronta almeno sei mesi prima della domanda al fondo, quindi la domanda deve essere presa in considerazione molto prima dell’inizio del progetto.

 

 


Dicci di più sul tuo progetto
cosicché possiamo aiutarti a sfruttare al meglio gli incentivi ora disponibili in Italia.

 

Contattaci e saremo felici di aiutare!